mercoledì 16 giugno 2021

Ospedali Covid-free in Provincia di Belluno

 Belluno. Da questa settimana gli ospedali dell'ULSS Dolomiti sono tornati ad esser Covid- free. Da lunedì scorso infatti non sono più ricoverati pazienti positivi nei nosocomi del territorio.

In un’ottica di prevenzione delle emergenze e delle criticità, alcuni posti letto rimangono comunque a disposizione, al fine di poter essere in grado di gestire eventuali nuovi casi critici di pazienti positivi che non possano essere ben gestiti a domicilio o nelle strutture socio-sanitarie territoriali e che abbisognino di cure ospedaliere più intensive.

Questo risultato positivo va commentato congiuntamente alla campagna vaccinale che prosegue a pieno ritmo: ad oggi la percentuale dei cittadini vaccinati con almeno una dose è pari al 58,1% della popolazione.

“Le notizie positive di questi giorni alle porte della stagione estiva non distolgano l’attenzione dal continuare a mantenere alto il livello di attenzione” – afferma il Direttore Generale, dott.ssa Maria Grazia Carraro – che ricorda che solo l’adozione di rigorose misure anticovid, quali il mantenimento della distanza interpersonale, il corretto utilizzo di mascherine ed un’attenta igiene delle mani, possono fare veramente la differenza.

“La combinazione di una campagna vaccinale che prosegue spedita e solida, con buoni comportamenti dei cittadini, contact-tracing deciso ed efficace, misure contumaciali (isolamento e quarantena) rigorose hanno consentito all’ULSS Dolomiti di registrare livelli di incidenza tra i più bassi in ambito nazionale e regionale, con conseguente azzeramento della casistica ospedaliera. È un risultato da mantenere con impegno anche per accogliere al meglio i turisti in arrivo” – conclude il dr Sandro Cinquetti, Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda.

 

 

lunedì 14 giugno 2021

6 su 100 abitanti mila l'incidenza dei positvi al Covid-19 in Provincia di Belluno. Verso lo spegnimento dell'epidemia

Belluno. Lunedì è il giorno di tirare le somme della settimana precedente anche per quanto riguarda la situazione epidemiologica Covid-19 in Provincia di Belluno. Con l'abbassarsi del livello dell'epidemia in Provincia di Belluno l'ULSS Dolomiti non fornisce più il bollettino giornaliero.

Da inizio pandemia alle 8 di oggi in ULSS Dolomiti sono stati effettuati 279.911 tamponi molecolari,  198.851 tamponi antigenici. I nuovi positivi al Covid-19 nella settimana tra il 07 giugno e il 13 giugno sono stati 12 in Provincia di di Belluno. L'incidenza settimanale (07 giugno – 13 giugno 2021) :6 su 100 mila abitanti mostra come in Provincia di Belluno l'epidemia sia in spegnimento.  Anche negli ospedali la situazione dell'area critica e delle terapie intensive occupate da pazienti positivi al Covid-19 si è sgonfiata e rimane un solo paziente positivo in area non critica. Presto gli ospedali potrebbero diventare Covid-19 free.

Lo spegnimento dell'epidemia e la nuova classificazione in zona bianca non devono però far abbassare nemmeno in Provincia di Belluno l'attenzione alle precauzione e alla necessità di vaccinarsi anche per evitare che sia solo una tregua estiva.



domenica 13 giugno 2021

Salute mentale: attivate le procedure per la copertura del primariato dell'Ospedale di Belluno

Belluno. La psichiatria è tra le specialità in cui la carenza di medici, a livello nazionale, è particolarmente critica.

 La Direzione dell’Ulss Dolomiti ha attivato tempestivamente le procedure concorsuali per la copertura del primariato di Belluno: a breve sarà pubblicato il bando. Inoltre, si è in attesa dei riscontri alle richieste di collaborazione per l’attività di medici psichiatri fatte ad altre Aziende sanitarie. Infine, sono stati recentemente assunti 6 psicologi di cui 3 già assegnati all’area della salute mentale.

Le criticità legate alla carenza di personale nell'area della salute mentale, quindi, sono all'attenzione della Direzione che sta cercando soluzioni concrete per dare risposte ai bisogni e assicurare l'assistenza.  A breve è in programma un incontro con i sindacati.

 


Assunti 38 infermieri a tempo indeterminato dall'ULSS Dolomiti con assegnazione temporanea alle case riposo

Belluno.  L’Ulss Dolomiti ha assunto ulteriori 38 infermieri a tempo indeterminato, attingendo dalla graduatoria in esito al concorso gestito da Azienda Zero.

Per rispondere alle sollecitazioni e ai bisogni dei Centri di servizio, in ottica di rete, al momento dell’assunzione in Ulss, sarà proposta ai professionisti un’assegnazione temporanea per un periodo di 6 mesi, prorogabili, nelle case di riposo del territorio.

«Abbiamo messo in campo questa iniziativa, prevista dalla programmazione regionale, per supportare i centri di servizio del territorio», spiega il Direttore Generale Maria Grazia Carraro, «la carenza di professionisti riguarda sia l’Ulss che le case di riposo: in questo modo diamo la possibilità di contemperare gli interessi e fare squadra, a favore della qualità dell’assistenza in tutte le strutture».

Parere del Comitato Tecnico scientifico nazionale sul vaccino Astrazeneca. La declinazione all'ULSS Dolomiti

Belluno. Il Ministero della Salute ha trasmesso a tutte le autorità sanitarie il parere del Comitato Tecnico scientifico nazionale sul vaccino Astrazeneca che indica la somministrabilità del vaccino Vaxvezria (Astrazeneca) SOLO a persone di età pari o superiore ai 60 anni.  Ciò anche in riferimento alla seconda dose.

Per le persone che hanno ricevuto la prima dose di tale vaccino e sono al di sotto dei 60 anni di età, il ciclo deve essere completato con una seconda dose di vaccino a mRNA (Pfizer o Moderna), da somministare ad una distanza di 8-12 settimane dalla prima dose.

L'ULSS Dolomiti darà immediata applicazione a questa indicazione:

  • le persone con età pari o superiore a 60 anni con appuntamento per seconda dose di vaccino Astrazeneca riceveranno regolarmente questa vaccinazione;
  • le persone con età inferiore a 60 anni con appuntamento per seconda dose di vaccino Astrazeneca saranno vaccinate con vaccino Pfizer o Moderna.

 

3000 nuovi posti prenotabili per la vaccinanazione anti Covid-19. Dal 18 al 4 luglio la vaccinazione

Belluno. Procedere in Provincia di Belluno la campagna vaccinale anti Covid-19 con l'aggiunta di nuovi posti prenotabili. Sono stati attivati ieri oltre 3.300 posti prenotabili, dal portale regionale o dal sito www.aulss1.veneto.it, per la vaccinazione anti covid per tutte le categorie prenotabili disponibili tra il 18 giugno e il 4 luglio. 

mercoledì 9 giugno 2021

10394 over 60 ancora da vaccinare anti covid-19 a ieri mattina. La campagna vaccinale procedere però spedita

Belluno. Nella conferenza stampa di ieri mattina la Direttrice Generale Maria Grazza Carraro ha illustrato la situazione epidemiologica Covid-19 e vaccinale nella provincia di Belluno.

Ad ieri mattini gli attuali positivi al Covid-19 in Provincia di Belluno sono 119, mentre i ricoverati in ospedale in area non critica sono 3 all'Ospedale di Belluno e 4 all'Ospedale di Comunità di Feltre. L'incidenza settimanale, come già riportato nel bollettino settimanale, 10 su 100 mila abitanti nella settimana che si è chiusa il 6 giugno.

La campagna vaccinale.  Procede a ritmi sostenuti la campagna vaccinale che alla mattinata di ieri segna 144342 dosi somministrate di vaccino anti Covid-19. I cicli completi sono 52652. Sempre a ieri mattina  almeno il 52,1% della popolazione ha ricevuto almeno una dose.

Se  guardiamo alla divisione per età è risibile la percentuale degli over 60 che nella fascia 60-69, la quale è la meno vaccinata negli over 60 è al 23,8%.  Attualmente gli over 60 non ancora vaccinati sono 10394.

Per quanto riguarda i 40-49 le persone che non ha ricevuto nessuna dose è il 69,1% segno che comunque la campagna vaccinale sta procedendo.

 

età

popolazione ISTAT

1 dose

% copertura 1 dose

cicli completi

%copertura cicli completi

ancora da vaccinare

% ancora da vaccinare

40-49 anni

28.732

5259

18,3%

3627

12,6%

19846

69,1%

50-59 anni

33.149

13631

41,1%

5854

17,7%

13664

41,2%

60-69 anni

27.977

12462

44,5%

8854

31,6%

6661

23,8%

70-79 anni

23.687

6688

28,2%

13742

58,0%

3257

13,8%

over 80

16.821

1418

8,4%

14.927

88,7%

476

2,8%





Dal 9 giugno al 4 agosto sono 21449 i prenotati per il vaccino anti Covid-19, mentre dal 1 aprile al 4 agosto sono 58515. Attualmente sono prenotabili tute le età con le seguenti categorie “prioritarie”: operatori turismo, centri estivi, partecipanti a cerimonie. Attualmente è stato attivato il punto vaccinale del Comelico e potenziato Sedico e Agordo grazie a collaborazione Luxottica. Qui sotto i prossimi appuntamenti vaccinali.


Accesso Libero over 60: 
  • CVP Sedico Palaskating – tutti i giorni dalle 15.00 alle 17.00
  • Drive-in Feltre Marangoni – dal lunedì al sabato dalle 11.00 alle 13.00
  • Drive in Paludi – dal lunedì al sabato dalle 15.00 alle 17.00
  • Drive-in Tai Piazzale Dolomiti – lunedì mercoledì venerdì dalle 17.00 alle 18.00
  • Drive-in Agordo Piazzale Tamonich – martedì giovedì sabato dalle 17.00 alle 18.00

Sedute territoriali MMG:

·        GIOVEDI' 10/06:  Santa Giustina (mattina)

·        GIOVEDI' 10/06:  Caprile (mattina)

·        GIOVEDI' 10/06:  Cortina (mattina)

·        GIOVEDI' 10/06: Belluno e Agordo (domiciliari) 

·        GIOVEDI' 10/06: CVP Comelico (palestra scuole medie)

·        VENERDI' 11/06:  Belluno (9:00-17:00) Cavarzano sala parrocchiale 

·        VENERDi' 11/06: Comelico S. Stefano Cadore (palestra scuole medie)

·        SABATO 12/06:  Caprile (mattina)

·        SABATO 12/06:  Alano di Piave (mattina)

·        SABATO 12/06:  Lamon (mattina)


Comelico: attivato un nuovo punto di vaccinazione per la popolazione da domani

Belluno. Per favorire la massima adesione dei cittadini del Comelico all’offerta vaccinale anticovid, da giovedì 10 giugno sarà attivo un nuovo punto Vaccinale, che si affiancherà agli hub di Paludi, Feltre, Sedico, Agordo, Tai.

Il nuovo punto del Comelico, con sede presso Palasport di Santo Stefano di Cadore sarà attivo ogni giovedì dalle 15.00 alle 19.00. L’accesso al centro sarà regolato dalle prenotazioni online dal sito www.aulss1.veneto.it o dal portale regionale e da altre modalità di offerta.

 Il funzionamento del Centro sarà assicurato dal Distretto socio sanitario e dal Dipartimento di prevenzione con la collaborazione dei Medici di Medicina Generale del territorio, dell’Unione Montana Comelico e della Protezione Civile.

 I primi giovedì di operatività del CVP del Comelico saranno dedicati alla vaccinazione delle persone con 60 e più anni.



martedì 8 giugno 2021

10 l'incidenza settimanale dei positivi su 100 abitanti in Provincia di Belluno. 2 ricoverati in area non critica

Belluno. Ieri è stato diramato il bollettino settimanale relativamente alla situazione epidemiologica Covid-19 in Provincia di Belluno  da parte dell'ULSS Dolomiti. Vista la difficoltà di avere il bollettino giornaliero  è comunque uno spaccato della realtà.

Nella settimana appena conclusa (31 maggio-6 giugno) sono stati riscontrate 20 persone positive al Covid-19. L'incidenza settimanale positivi su 100 mila abitanti, un valore molto basso compatibile con la zona bianca che è stata assegnata.

Dall'inizio della pandemia a ieri mattina alle 8 sono stati effettuati 472 mila tamponi Covid-19: 276 mila tamponi molecolari, 96 mila tamponi antigenici.

Il rischio è attualmente basso visto che i ricoverati in area non critica e terapia intensiva positivi al Covid-19 sono bassi in Provincia di Belluno: risultano ricoverati in area non critica 2 pazienti positivi. I decessi poi tra i positivi al Covid-19 ricoverati e da giorni a zero.

L'epidemia va verso lo spegnimento  grazie alle precauzioni e la campagna vaccinale e sebben è richiesta ancora attenzione e di vaccinarsi per chi non lo ha fatto in Provincia di Belluno sembra essere alle battute finali questa nuova ondata e probabilmente l'epidemia stessa.


  

lunedì 7 giugno 2021

10 mila over 60 non vaccinati in Provincia di Belluno. Accesso libero per vaccinazioni con J&J agli over 60

Belluno. Al fine di dare un’ulteriore opportunità a tutta la cittadinanza con più di 60 anni non ancora vaccinata, si informa che le persone con più di 60 anni possono accedere SENZA APPUNTAMENTO per la vaccinazione anti covid, con vaccino Johnson & Johnson, nei seguenti centri vaccinali e orari :

  • CVP Sedico Palaskating – tutti i giorni dalle 15.00 alle 17.00;
  • Drive-in Feltre Marangoni – dal lunedì al sabato dalle 11.00 alle 13.00;
  • Drive in Paludi – dal lunedì al sabato dalle 15.00 alle 17.00;
  • Drive-in Tai Piazzale Dolomiti – lunedì mercoledì venerdì dalle 17.00 alle 18.00;
  • Drive-in Agordo Piazzale Tamonich – martedì giovedì sabato dalle 17.00 alle 18.00.

Ad oggi, in Ulss Dolomiti, le persone con più di 60 anni non ancora vaccinate sono circa 10 mila.


domenica 6 giugno 2021

Ieri 3000 dosi anti Covid-19 somministrate in un giorno in Provincia di Belluno

Belluno. Ieri sono state somministrate 3000 dosi anti Covid-19 in un giorno da parte dell'ULSS Dolomiti.

Procede a pieno ritmo la campagna vaccinale, facendo registrare all'ultimo Dolomiti uno dei tassi più alti di dosi somministrate per numero di abitanti. Oltre il 50% della popolazione con più di 16 anni dell'ulss Dolomiti ha ricevuto almeno una dose di vaccino.

Sono state superate le 140 mila dosi somministrate. I cicli completi sono 50.740.

E si continua a vaccinare: oggi sono in programma altre sedute a cura MMG e sono stati potenziati i punti vaccinali dell'ULSS. Tutto ciò  è reso possibile grazie a tutta l'instancabile catena che rende possibile tutto questo: degòo operatori e professionisti dell'ULSS Dolomiti, ai Medici di Medicina Generale, alle amministrazioni comunali, ai volontari.

Ricordiamo che sono ancora disponibili posti prenitabili per operatori del turismo e dei centri_estivi, per far ripartire in fretta e in sicurezza la stagione estiva.

 

Si conclude l’anno scolastico: il report del Team Covid Scuola dell'ULSS Dolomiti

 

Team scuola  Covid -19 ULSS Dolomiti




Team scuola  Covid -19 ULSS Dolomiti 
  












Belluno.  A conclusione dell’anno scolastico, il Team scuole del Dipartimento di Prevenzione traccia un bilancio dell’attività svolta da settembre 2020 a giugno 2021.

Le ultime due classi  in carico (una scuola primaria in isolamento e una scuola secondaria di primo grado in monitoraggio scolastico) concludono oggi il periodo di isolamento/monitoraggio. Il Team scuola concluderà la sua operatività di monitoraggio e sorveglianza l’11 giugno. Eventuali “code” di sorveglianza su casi residui saranno gestite dal team “Sorveglianza”

Durante l’estate rimarrà comunque attiva la mail covid19_scuola@aulss1.veneto.it e il call center 0437/514343 per eventuali necessità collegate alla gestione di positività negli asili nidi e dei Centri estivi.

Da settembre 2020 a giugno 2021 sono state prese in carico in Ulss Dolomiti 944 classi, coinvolgendo 16.170 tra alunni e insegnanti.

Di questi, le classi poste in isolamento sono state 625, per un totale di 10.619 persone. Per 319 classi è stato attivato il monitoraggio scolastico, per un totale di 5.551 contatti.

Di seguito la suddivisione per tipologia di scuola e provvedimento assunto:


Classi posti in isolamento domiciliare fiduciario

 

N. CLASSI

N. ALUNNI/DOCENTI

NIDI

13

177

INFANZIE

138

2328

ELEMENTARI

175

2777

MEDIE

172

3156

SUPERIORI

125

2075

CONVITTI

6

158

TOTALE

625

10.619

  

Classi in monitoraggio scolastico

 

N. CLASSI

N. ALUNNI/DOCENTI

NIDI

0

0

INFANZE

9

149

ELEMENTARI

111

1832

MEDIE

71

1353

SUPERIORI

134

2321

CONVITTI

0

0

totale

319

5551

 

Molto proficuo il rapporto con l’Ufficio Scolastico Provinciale, in particolare col dirigente Massimiliano Salvador, con tutte le scuole e i referenti covid dei vari plessi che vengono ringraziati dall'ULSS Dolomitiper il grande spirito collaborativo.

«Ringrazio il Dipartimento di Prevenzione ed in particolare il Team Scuola per il grande lavoro di questi lunghi e difficili mesi», commenta il Direttore Generale dell’Ulss Dolomiti « il loro operato è stato apprezzato dai ragazzi, dalle famiglie e dagli operatori tutti della scuola e ha consentito il contenimento epidemico nella Comunità Scolastica e, a cascata, nel territorio»

sabato 5 giugno 2021

Aperte le vaccinazioni anti Covid-19 per gli operatori del turismo in Provincia di Belluno. Posti aggiuntivi disponibili.

Belluno. L'ULSS Dolomiti ha aperto  le agende di prenotazione per la vaccinazione anti covid dedicate alle prenotazioni online per la vaccinazione anti covid per gli operatori del turismo e dei centri estivi, su indicazione regionale, con circa 3.000 posti disponibili.

Sono state allargate le agende per 12-39 anni fino al 4 agosto circa 5.000 posti aggiuntivi.  

Variante camerunense del Covid-19 presente in Provincia di Belluno

 Belluno. Ieri  come comunicato dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezia, si conferma che è stato identificato in ulss Dolomiti un caso di variante B.1.620 (variante camerunense).

Sono in corso degli approfondimenti per ricostruire la catena del contagio e verificare la presenza della variante anche tra i contatti stretti.

 

Manuela Lorenzin avvia ufficialmente i lavori di ristrutturazione dell'Ospedale di Lamon. Tra festa e riflessioni

 Lamon. Giovedì è stata una giornata importante per l'Ospedale di Lamon, L'ULSS Dolomiti e la comunità di Lamon in quanto si è dato inizio ufficiale ai lavori all'Ospedale di Lamon. Un momento di festa ma anche di riflessione sulla sanità e sul ruolo di tale ospedale.

I lavori all'Ospedale di Lamon vanno nella direzione di portare tale struttura "verso il centro riabilitativo di riferimento anche provinciale e regionale oltre che fornire la medicina territoriale" come ha voluto sottolineare il Direttrice  Generale di ULSS Dolomiti Maria Maria Grazia Carraro. Un ospedale che viene ulizzato ha proseguito, la Direttrice generale, si dai residenti dell'ULSS Dolomiti, ma anche dal Primiero e da utenti esterni che trovano in tale struttura un punto di vista di riferimento. Ma il progetto sono sarebbe  stato possibile senza la partecipazione della Provincia di Belluno, Regione Veneto, dei Comuni della Provincia di Belluno e del Fondo dei Comuni Confinanti che hanno sostenuto l'opera. Ma in chiusura del  suo intervento la Direttrice generale ULSS Dolomiti ricorda la collaborazione avuta dalla dirigenza dell'ospedale e da tutti i dipendenti dello stesso e in tal senso ha voluto ricordare che si può investire in macchinari quanto si vuole ma va investito anche sulle persone e aumentate le professionalità delle stesse perchè sono il valore aggiunto.

Avvio ufficiale lavori ristrutturazione Ospedale Lamon 03 maggio 2021
Dopo la Direttrice è stata la volta del Presidente della Conferenza dei sindaci Jacopo Massaro che è voluto partire dall'insegnamento che a suo avviso ha portato un insegnamento e che si deve tornare ad un policentrismo in sanità. Massaro poi ringrazia Massimo Ballotta reponsabile dell'Ospedale di Belluno per aver creduto nel conversione in centro riabilitativo.

La sindaca di Lamon Ornella Noventa ha voluto sottolineare che si arriva a tale risultato dopo 3 anni di lavoro fatti assieme all'ULSS Dolomiti, ma nulla sarebbe potuto farsi senza il lavoro avviato dai precedenti sindaci. Ha poi ribadito la sindaca la vocazione di tale ospedale nel fornire servizi di medicina territoriale e la riabilitazione, ma ha ha voluto anche sottolineare l'indotto che tale presenza ospedaliera porta al comune di Lamon. 



Avvio ufficiale lavori ristrutturazione Ospedale Lamon 03 maggio 2021
In rappresentanza del Fondo Comuni confinanti, sebbene il presidente decaduto, era presente On. Roger De Menech in quanto sotto sua presidenza si è concretizzato il finanziamento di tale opera. Lo stesso rinnovando la sua disponibilità ad ascoltare le esigenze dei territori ha detto che collaborerà col nuovo presidente. Nel far ciò però ha valuto dare delle indicazioni su come sfruttare le risorse dei fondi di confine in una logica non spartitoria ma di progettualità di area vasta che parta dal basso. In tal senso ha portato il progetto Pala Rossa di cui si è arrivati al dunque.



Avvio ufficiale lavori ristrutturazione Ospedale Lamon 03 maggio 2021
L'assessore alla sanità della Regione Veneto, Manuela Lorenzin, ha voluto snocciolare dei dati che vedono 7% degli fruitori dell'Ospedale  di Feltre provenire dalla province di Trento e Bolzano. I numeri parlano di 48 ricoverati in medio al giorno con 15 provenienti da altre aziende sanitarie e regioni. 50 sono poi le prestazioni ambulatoriali riabilitative e 20 persone che usufruiscono della piscina riabilitativa. Ma anche altre prestazioni vengono fornite come 40 prelievi e 20-30 prestazioni radiologiche. La ristrutturazione, ha sempre continuato l'assessora porteranno ad implementare i posti letto che diventeranno70 (+22) e altri 7 posti letto per attività riabilitative  brevi. Nel 2020 si sono avute complessivamente ricoveri rispetto a 700 pre-pandemia. Ma non solo nuovi posti porterà la ristrutturazione ma una migliore logistica con un occhio al benessere anche del personale.Ha voluto ringraziare il personale per il lavoro svolto nel periodo del Covid-19 che sembra giungere a conclusione. Ha voluto poi mettere in luce come la scelta di dare servizi di medicina territoriale e puntare sulla riabilitazione sia la scelta giusta per un potenziamento dei servizi al territorio. Ha inoltre sottolineato come si voglia creare una rete che abbia un modo di agire uniforme. Si prevede inoltre un servizio di riabilitazione per pazienti Covid-19 che dovessero averne bisogno. In chiusura a toccato il tasto dolente della carenza del personale e che si deve agire, anche se i risultati non sono immediati per rispondere a ciò perchè senza personale e la professionalità e umanità inostituibile non si possa fare nulla e in tal senso ha dichiarato che il PNRR è un momento importante anche per la sanità. Si deve inoltre arrivare ad una riforma socio sanitaria  per creare sinergie in ogni ambito anche nell'usare le risorse dei fondi per i comuni confinanti.

Avvio ufficiale lavori ristrutturazione Ospedale Lamon 03 maggio 2021
Massimo Ballotta, responsabile della struttura ha chiuso gli interventi parlando come questa ristrutturazione è la coronazione di un cambiamento per l'Ospedale di Lamon  iniziato 25 anni fa che dopo prime perplessità del personale e degli stakeholder ha visto però tutti lavorare nella stessa direzione dando un identità allo stesso. Ha voluto mettere in luce come si intende portare la riabilitazione cardiologica e anche qui aprire un percorso riabilitativo per pazienti Covid-19 che ne avessero necessità.



Avvio ufficiale lavori ristrutturazione Ospedale Lamon 03 maggio 2021
C'è stato poi la possibilità per un momento gogliardico quando all'assessora regionale Manuela Lorenzin dopo aver indossato il casco e guanti e stato chiesto di procedere all'esterno dell'Ospedale in una zona abbattuta in quanto non funzionale all'ospedale di procedere ad una simbolica demolizione.









Vedi anche

venerdì 4 giugno 2021

Aperte le prenotazione anti Covid-19dai 12 ai 39 anni in Provincia di Belluno.

Belluno. Dai ieri   in Provincia di Belluno sono stati aperti  e sono prenotabili dal portale regionale e dal sito www.aulss1.veneto.it posti per la vaccinazione anti Covid-19  delle persone tra 12 e 39 anni. I posti disponibili per questa categoria sono 7.500. Ulteriori posti saranno attivati in base alle disponibilità di vaccino.

Vista una disponibilità straordinaria di vaccino, sono state organizzate sedute ad accesso libero a cura dei medici del distretto, PER OVER 60 oggi a:


Sala Convegni Comune di SOSPIROLO

dalle ore 9.30 alle ore 11.00   

Impianti sportivi di QUERO VAS

dalle ore 14.30 alle ore 16.00

Zero decessi di pazienti Covid-19 in Provincia di Belluno. Sospensione del commento del bollettino e di pubblicazione dei decessi

Belluno. Nemmeno ieri è stato inviato dall'ULSS Dolomiti il bollettino relativo alla situazione epidemiologica Covid-1 in Provincia di Belluno, ma è stato fornito solo i numeri dei decessi che sono zero.  Nemmeno presso il sito dell'Azienda zero sono riuscito a trovare il bollettino epidemiologico e quindi da oggi fino a quando qualcosa non combia nei decessi oppure riesco a trovare il bollettino sospendo il commento della giornata e di dare i decessi Covid-19.


mercoledì 2 giugno 2021

Zero decessi di positivi al Covid-19 in Provincia di Belluno. Purtroppo nessun dato su contagi e ricoveri

Belluno. Anche oggi si può dare solo i dati dei decessi tra i pazienti positivi al Covid-19  in Provincia di Belluno, fortunatamente anche oggi segna zero.

Non viene più fornito da ULSS Dolomiti il bollettino completo con attuali positivi, contagi, ricoverati negli ospedali positivi al Covid-19 in Provincia di Belluno e si viene reindirizzati ad Azienda Zero.

Se si cerca il bollettino nel sito dell'Azienda zero si arriva ad una pagina che annuncia "Si avvisa che nel sistema di monitoraggio dei risultati dei tamponi a disposizione di MMG/PLS possono verificarsi rallentamenti nell’aggiornamento dei dati con ritardi nella pubblicazione dei risultati.Ci scusiamo per il disagio".  

Domani proveremo a saperne di più sentendo azienda zero per capire dove è possibile ottenere il bollettino e così poter fornire un'informazione migliore.